Chi siamo e dove andiamo...

L’arte in tutte le sue declinazioni prende forma e vita per il X anno consecutivo nella splendida cornice ottocentesca di Piazza San Rocco a Cittanova (RC) con l’ormai consueto Tradizionandu etnofest organizzato come sempre dallAssociazione Culturale Lato 2. Fin dalla prima edizione, l’impegno e il fine sono sempre stati l’esaltazione delle culture mediterranee in una dimensione globale e il recupero delle tradizioni e delle radici popolari: basi imprescindibili per lo sviluppo dell’arte locale in tutte le sue forme.

Dal 2008 tre giorni di festival per presentare la cultura moderna come figlia della tradizione magno greca, calabrese, meridionale e mediterranea facendo riaffiorare così le radici locali per inglobarle indissolubilmente nel moderno spirito comunitario mondiale in un perfetto equilibrio tra ciò che è stato, ciò che è e ciò che sarà.

Tradizionandu etnofest è musica cultura e arte. Di giorno seminari di lira, tamburello e djambè, di danza popolare calabrese, e salentina; ed escursioni trekking e in mountain bike nello splendido Parco Nazionale d’Aspromonte e anche un concorso di fotografia per i fotoamatori. Di sera stand di artigianato locale, di prodotti gastronomici, banchi di cucina calabrese dove degustare ottimi piatti e bibite a prezzi popolari e, soprattutto, i concerti che negli anni hanno visto avvicendarsi sul palco di Cittanova artisti come Cavallaro & Papandrea Taranproject, Rione Junno, Peppe Voltarelli, Mbl, Mario Incudine,Karakolofool, Taranquartet, Zona Briganti, Maneka, Marasà, Nour Eddine FattyLuigi Lai, Kalascima, Mujura, Antonio Castrignanò, Giuliano Gabriele & Jacaranda, Francesco LoccisanoBadara Seck, Etnosound, Phaleg, Fabio Macagnino,Lollo Meier & Rares Morarescu, Slivovitz, Jerusa Barros, Ipercussonici, Antonio Castrignanò, Eugenio BennatoModena City Ramblers, Tonino Carotone, Mario Venuti, Daniele Sepe, 99 POSSE, MED FREE ORCHESTRA, Parafonè, Francesco Baccini.

Tutti artisti  delle prime cinque edizioni del festival  sono inseriti in una compilation audio.

Tradizionandu etnofest è ormai un assodato punto fermo del turismo calabrese, un richiamo magnetico che ogni anno porta a Cittanova  quasi centomila persone tra appassionati e curiosi che amano l’arte, la tradizione, la gastronomia e soprattutto la musica. In tre giorni di concerti, la musica è declinata nelle sue forme migliori: dalle melodie di lontane etnie mediterranee a quelle sfrenate della Calabria affinché ogni singola tradizione culturale musicale sia espressione locale e globale al tempo stesso.

Organigramma:

  • Presidente Giuseppe Guerrisi
  • Vice-presidente Lucrezia Calogero
  • Responsabili stands Antonella Pronestì, Carmela Calogero
  • Driver Mario Bruzzi
  • Responsabile corsi Giovanni Japichino
  • Light designer Antonio Sposato

        Direzione artistica Gabriele Albanese